MONTE AVERAU 2647 mt.

FERRATA AVERAU

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo, non didattico. Se non sei un esperto, rivolgiti a una sezione di un Club alpino, a una guida alpina professionista, oppure a una scuola abilitata di alpinismo, scialpinismo, arrampicata o speleologia. Leggi le avvertenze.


  " Chi ha esperienza di montagna sa quanto sia importante avvistare da lontano la sagoma indistinta di un rifugio alpino, del rifugio programmato come "tappa" della propria escursione, significa provare la soddisfazione d'essere quasi arrivati, pregustare una bevanda dissetante , un piatto caldo, un bicchiere di vino e il riposo su un rustico letto d'alta quota, ma vuol dire anche anticipare in cuore il piacere dell'accoglienza, di un sorriso semplice che ti viene da chi conosce la fatica della salita, da chi sa che cosa significhi amare l'alpinismo"

Tratto da Guida
ai rifugi del Trentino
Azienda promozione Turistica del Trentino






Difficoltà: Moderatamente difficile. Il breve percorso, non difficile anche se mai banale, supera alcuni tratti verticali attrezzati con funi fisse. Attenzione alla caduta sassi, causata sempre da altri escursionisti che stanno sopra!!!




Tempo: circa 3,15h. - Con impianto di risalita iniziale: h. 1,20' solo ferrata.

 



Dislivello: dal parcheggio alla vcima Averau 650mt solo ferrata max.100mt.





Rifugi: Per chi sale dal passo Rif. Averau Giau - Per chi sale da Cortina Rif. Scoiattoli



Rif. Scoiattoli


Accesso generale:
Dal Rif. Fedare (SS 638 del P.sso Giau) in seggiovia fino al Rif. Averau. Da Cortina d'Ampezzo per la strada del Passo Falzarego (SS 48) fino al Rist. Bàin de Dones, da qui con seggiovia fino al Rifugio Scoiattoli (o per tracce di sentiero a prendere il sentiero 440 che conduce al rifugio), quindi dal Rif. Scoiattoli per sentiero 439 al Rif. Averau (h 0,30 - disl. 190m). Dal Passo Falzarego per sentiero 441-419 (h 1,15 - disl. 300m). Da Passo Giau (SS 638) per sentiero attrezzato 452.

Luogo di partenza:
Località Fedàre- sulla strada che da selva sale a Passo Giau. Seggiovia per forcella Averau. Per arrivare in forcella si può salire a piedi (45 min.) o in seggiovia.
Sulla forcella in direzione NE si sale lungo il cono detritico fino alla gola dove parte l'attacco della Ferrata Averau; nonostante la brevità di questo impianto (236 m.) ci sono gli ingredienti per considerarlo di media difficoltà, un camino verticale e passaggi impegnativi renderanno l'ascesa piacevole permettendo di raggiungere la sommità in circa un'ora.
Dalla vetta del Monte Averau (2649 metri) si possono ammirare sotto di noi le 5 TORRI e le
grandi vette delle Dolomiti Ampezzane intorno,all'orizzonte verso ovest la Marmolada con il
ghiacciaio mentre verso SE il Monte Pelmo sullo sfondo chiude la panoramica.

Discesa:
Avviene per la medesima ferrata e nell'ultimo tratto invece di affrontare il camino si può scendere per la paretina sulla sx, più tecnica e meno frequentata;
una volta raggiunto il Rifugio Averau per il ritorno si prende il s.452 che attraverso i canaloni detritici si snoda in un sali-scendi sotto il versante O del Nuvolau fino al Passo Giau (ore 4.15' tot.).