P U E Z

SASSONGHER 2665 mt.
Bella cima torreggiante sopra Colfosco, in faccia al Sella.
Il Sassongher è il simbolo più marcato di Corvara e contemporaneamente un grandioso punto panoramico

" Chi ha esperienza di montagna sa quanto sia importante avvistare da lontano la sagoma indistinta di un rifugio alpino, del rifugio programmato come "tappa" della propria escursione, significa provare la soddisfazione d'essere quasi arrivati, pregustare una bevanda dissetante , un piatto caldo, un bicchiere di vino e il riposo su un rustico letto d'alta quota, ma vuol dire anche anticipare in cuore il piacere dell'accoglienza, di un sorriso semplice che ti viene da chi conosce la fatica della salita, da chi sa che cosa significhi amare l'alpinismo"

Tratto da Guida
ai rifugi del Trentino
Azienda promozione Turistica del Trentino

 

 

Difficoltà: Via ferrata facile. La conca di Corvara e Col Fosco nell'Alta Val Badia è vegliata dal possente monolitico torrione del “Sassongher” che si eleva all'estremità meridionale dell'Altopiano della Gardeccia nel Gruppo di Puez.
L'ascensione tanto bella quanto facile, seppure s'incontrino nell'ultimo tratto della salita alcuni cavi metallici, sarà sicuramente appagante soprattutto per la singolare veduta che si gode dal vasto pianoro della cima sui dirupi settentrionali del Sella, con il profondo solco della Val di Mesdì e sulla grandiosa muraglia del Sasso della Croce e delle Conturines.

 




Tempo di percorrenza: Salita: Colfosco – Sassolungo, ca. ore3. Discesa: Sassongher – Colfosco, ca. ore 2 – Ferrat: ca. 0re 0,30.


 

Dislivello: Salita: 1000 mt. – Discesa: 1000 mt. – Ferrata: ca. 100 mt.

 




Punto d'appoggio Colfosco; 1615 mt.

 

Accesso:
Da Colfosco, 1615 mt., il parcheggio si trova presso la stazione a valle della seggiovia; si segue il sentiero n°. 4 in direzione Forcella Campai, 2388 mt.; all'incrocio a quota 2026 mt. ( fin qui si può abbreviare usufruendo la seggiovia che porta alla Capanna Pradat, 2038 mt.; consigliabile!). Si segue a destra il sentiero n°. 7. Ora in direzione sud-est attraverso ripidi pendiii alla Focella Sassongher e da li su sentiero in parte attrezzato con corde metalliche alla cima, 2665 mt. Consiglio per mia esperienza e guardando altri sventurati come me all'arrivo della cima di portare molta acqua specialmente per i bambini!!!

Discesa:
Come salita.