PRESANELLA - MONTE ZELEDRIA 2427 mt.

SENTIERO ATTREZZATO U. BOZZETTO
Questo percorso si snoda in una zona ricca di acque, con innumerevoli laghetti.
Situato nella parte est del gruppo della Presanella.
Diviso questo dal gruppo dell'Adamello in modo impercettibile dal Passo Presena.


  " Chi ha esperienza di montagna sa quanto sia importante avvistare da lontano la sagoma indistinta di un rifugio alpino, del rifugio programmato come "tappa" della propria escursione, significa provare la soddisfazione d'essere quasi arrivati, pregustare una bevanda dissetante , un piatto caldo, un bicchiere di vino e il riposo su un rustico letto d'alta quota, ma vuol dire anche anticipare in cuore il piacere dell'accoglienza, di un sorriso semplice che ti viene da chi conosce la fatica della salita, da chi sa che cosa significhi amare l'alpinismo"

Tratto da Guida
ai rifugi del Trentino
Azienda promozione Turistica del Trentino

 

 


Difficoltà: medio difficile. Un facile itinerario attrezzato sulla cresta del Monte Zeledria, in vista di Madonna di Campiglio e del Gruppo di Brenta, consente di effettuare un anello poco faticoso e divertente. Il tratto attrezzato non è paragonabile alle "vie ferrate" del Brenta, ma va affrontato comunque con la consueta attenzione.

 

 

 




Tempo di percorrenza: circa ore 3.00

 

 


Dislivello: 300 mt.

 

 



Punto di partenza: Rif. Viviani Pradalago 2082 mt. - Madonna di Campiglio (Tn) - Tel. 0465/441200 Tel. 0465/321771 (fuori stagione).. rifugioviviani@libero.it
Il rifugio è circondato dal magnifico scenario delle Dolomiti del Brenta.
L' ottima posizione ne fa punto di osservazione del paesaggio che non ha eguali ed è reso ancora più incantevole grazie alla sua ricca flora, al suo laghetto sulle sponde del quale con un po' di fortuna, si può intravedere qualche esemplare di camoscio o di capriolo.

Descrizione:
Il rifugio, immerso nel verde d'estate, è facilmente raggiungibile con comodo sentiero di circa 1 ora lasciando la macchina al parcheggio di malga Zeledria oppure in brevissimo tempo grazie al modernissimo impianto della telecabina di Pradalago.
Dal rifugio partono numerosi sentieri per l'escursionismo alpino ideali sia per alpinisti esperti sia per famiglie che hanno voglia di lasciarsi alle spalle la frenesia della vita di città e lo stress da orologio per scoprire la delicata preziosità della natura incontaminata.
Inoltre simpatici animali come l'asinello le caprette, le ochette renderanno più affascinante e stimolante la visita ai vostri bambini.
A monte del rifugio lungo la cresta est sale il sentiero attrezzato U. Bozzetto che conduce alla vetta del Monte Zeledria (vista su Madonna di Campiglio e sul Gruppo del Brenta splendidamente schierato di fronte verso est, ad ovest le cime aguzze caratteristiche del Gruppo della Presanella). Dalla vetta parte il percorso del giro dei 5 laghi che si conclude al lago Nambino ( 1778 m ), da dove in poco tempo si ritorna al parcheggio.

Itinerario interessante.

Descrizione:
Giro dei Sei Laghi

Dal Passo Campo Carlo Magno ( 1681 m ) si sale per strada asfaltata a Malga Zeledria ( 1767 m ), dove si parcheggia. Sotto il ristorante si imbocca un comodo sentiero segnato nel bosco fino alla stazione della teleferica del Rifugio Lago delle Malghette (ore1,10). Superato sul sentiero 273 un gradone roccioso, si sale in breve al Lago delle Malghette ( 1890 m ), con l´omonimo rifugio (20 minuti). Da qui seguire il sentiero 201 lungo il lago, lasciando a destra il prosieguo per il Monte Toccata la Malga della Viga a 1909 m , si imbocca il sentiero 277. Ci si alza nel bosco fino a raggiungere il Lago Alto ( 2158 m ), in vista del Lago delle Malghette (40 minuti). Dal lago si prosegue sullo stesso sentiero, in direzione sud. Superata un´ampia sella, e già in vista dei laghi, si giunge sulla riva del più alto dei Tre Laghi a quota 2282 m . Si segue la traccia di sinistra scendendo al Lago Scuro a 2160 m (45 minuti). Contornato il lago a nord, si supera una zona di grandi massi e ci si porta sotto il crinale del Monte Zeledria. Il sentiero taglia gli sfasciumi e sale comodamente al passo Ginevria, presso la stazione superiore di una sciovia. Si scende lungo la pista di sci, e in breve si raggiunge il sentiero 265,fino al Rifugio Agostini in Pradalago a quota 2085 m (45 minuti). Dal rifugio si scende lungo il sentiero 265 fino a tornare a Malga Zeledria.

 

Informazioni:
Funivie: www.funiviecampiglio.it
Cartine stradali: http://www.saraxdav.it/network/italia/