GRUPPO DI BRENTA

SENTIERO DELLE PALETE

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo, non didattico. Se non sei un esperto, rivolgiti a una sezione di un Club alpino, a una guida alpina professionista, oppure a una scuola abilitata di alpinismo, scialpinismo, arrampicata o speleologia. Leggi le avvertenze.

Difficoltà: severo percorso con alcuni tratti esposti

Tempo: 8 - 9 ore



Dislivello: 350 m Quota massima: Passo Grostè 2442 mt.



Rifugi: Rif. Grosté 2432 mt. Punto d’arrivo: Rif. Peller 2022 mt.
Punti d’appoggio intermedi: Bivacco Pinamonti
Collegamenti: Collegamenti autobus Trentino

CLICCA PER ALLARGARE
Click to enlarge


Descrizione Itinerario:
Dal rifugio Stoppani ( stazione di arrivo della Funivia del Grostè) si prende il sentiero 306 che aggira da oriente la Pietra Grande e la Cima Vagliana per sfociare nel lungo terrazzo verde di Pra Castron di Flavona sino ad attraversare la Val delle Giare.
Si supera sempre a levante il Grande Formenton con qualche passaggio esposto , si inizia a salire verso il Passo delle Palete mt 2319 ( attrezzature metalliche).
Discesa la Val Gelada di Tuenno si aggira la Cima delle Palete ad ovest e si inizia ad attraversare le pendici della Livezza Grande e , più impegnative, quelle della Livezza Piccola. Dopo la Val Pestacavre si supera il Campo di Tuenno e si inizia a salire sino alla conca del Prà Castron di Tuenno ( mt 2220). Per tratti esposti si oltrepassa la Cima dell’Uomo ( magnifica vista sulla Flavona e sul lago di Tovel), si supera l’omonimo passo immettendosi nel Pian della Nana . Qui il percorso volge a nord puntando sul Passo della Nana ( mt 2195) e da qui il sentiero si collega al 336 per il Rifugio Peller.
Questo percorso si snoda lungo il versante orientale con una ineguagliabile veduta sul lago di Tovel e sulla Valle di Non. Pur non prevedendo percorsi in cresta prevede una buona resistenza e capacità di orientamento. Prevede dei passaggi attrezzati.