SELLA

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo, non didattico. Se non sei un esperto, rivolgiti a una sezione di un Club alpino, a una guida alpina professionista, oppure a una scuola abilitata di alpinismo, scialpinismo, arrampicata o speleologia. Leggi le avvertenze.

 

FERRATA AL PIZ DE LEC

ACCESSO STRADALE: Corvara si raggiunge dal Passo Gardena o dal Passo di Costalunga.

Difficoltà : Via ferrata media difficoltà, breve

Punto di partenza : Corvara, 1524 m, (vedi orari) stazione a monte della seggiovia sul Plan de Sass, 2538 m.
Punto di appoggio: Corvara, 1524 m

Dislivello : Salita: ca. 400 mt. Discesa : ca. 700 m t. Via ferrata : ca. 200 mt.

Tempo di percorrenza :

1. Seggiovia, stazione a monte (m 2537) - attacco ferrata : 0:15
2. Attacco ferrata - fine ferrata: 0:40
3. Fine ferrata - cima (m 2911): 0:20
4. Cima - ovovia, stazione a monte (2198): 1:10
Totale: salita = 400 md, discesa = 750 md, 2:25 ore

Dalla stazione (vedi orari)a monte della seggiovia si raggiunge facilmente, per sentiero ben segnato, l'attacco della ferrata.

Percorso:

1. La ferrata sale a tratti su placche oblique molto inclinate alternate da brevi traversate orizzontali. Le difficoltà tecniche non sono mai eccessive. Abbastanza rilevante, invece, il pericolo di caduta di sassi, anche perché la ferrata è solitamente molto frequentata, anche da bambini in cordata o da persone poco esperte. Giunti su una cresta rocciosa, l'ultimo salto verticale si supera con l'aiuto di lunghe scale quasi verticali, separate da una breve serie di staffe in leggero strapiombo. Poco più in alto la ferrata si esaurisce.

2. La salita alla cima è molto semplice per roccette e sentiero ben segnato (ometti, segni rossi). Dopo un breve tratto di cresta si raggiunge la cima (croce). Bellissima la vista sul Piz Boè, la val di Mezdì, la cima Pisciadù, così come su Pralongià, Tofane, Pelmo, Averau, Civetta, Catena della Mesola e Marmolada.

3. La discesa è per sentiero a tratti scivoloso (fondo di ghiaia) e a tratti attrezzato (staffe, alcune corde fisse). Si può raggiungere la seggiovia oppure, continuando per sentiero o per sentiero parzialmente attrezzato (cartelli - attenzione ai segnavia sbiaditi, discesa in cresta da evitare in caso di nebbia o maltempo) si ritorna alla cabinovia per Corvara.

NOTE:
Giro breve; di media difficoltà. Poco impegnativo ma di grande soddisfazione. Notevole il panorama sulla valle di Mezdì.