Sass Ciampàc 2672 mt.

www.paretiverticali.it

Parete SE della Cima orientale – Via Adang.

 

Ascensione “classica” tra i più attraenti percorsi del gruppo Puez - Cir.

Prima ascensione: Giuseppe Adang, G, Nogler con F. Posspichil il 21 agosto 1903.
Roccia buona, ascensione frequentata, chiodi collocati.

Dislivello dall’attacco: 450 mt.

Difficoltà: 3°, 4°, due tratti di 5°.

Dal Passo Gardena 2121 mt. “Albergo Cir” tel. 0471 795127”(60 posti letto; privato); “Albergo Alpino” tel. 0471 795225; si segue la mulattiera sotto le pareti fino alla base della parete.

Attacco:
Ci si porta verso ad una cengia erbosa e si avanza verso dx fino a 10 mt. dal suo punto estremo (clessidre di sosta).
Salire le pareti di un diedro, risalendole per tre estensioni di corda, aiutandosi a tratti con la fessura di fondo, fino arrivare ad una visibile e evidente zona di cenge (120 mt.; 3°,4°, un passo di 4°+ all’attacco).
Si lascia da parte il grande diedro attraversando verso dx per placche per 30 mt. fino a pervenire ad una rampa obliqua sulla dx (30 mt.; 4°-).
Risalire la rampa (3°) ed un seguente camino (4°).
Traversare poi in senso orizzontale verso dx la grande placca, arrivando all’inizio della alta fessura-diedro che si allunga per circa 150 mt. la quale segna tutta l’enorme placca (50 mt.: 4°, 3°+).
Salire la fessura-diedro per tre lunghezze di corda.
La prima supera un indefinito camino (40 mt.; 3°).
Con il secondo tiro di corda si supera una fessura nerastra (50 mt.; 4°, 5°).
La terza si vince una fessura inizialmente liscia (50 mt.; 5°-, 3°).
Arrivati al termine dell’enorme placca, che finisce contro una sporgenza alta circa 80 mt.
Superare un stretto camino (tratto-chiave, 40 mt.; 5°; chiodi).
Attraversare a dx per cengia e ritornare a sx per placche (50 mt.; 4°+).
Si superano rocce rotte e detriti circa 200 mt,; 1°, 2°) sino a toccare l’ampia cima.
Ore 4/6
Discesa:
Dislivello di circa 140 mt. che porta al Passo Crespèina per il lato ONO. Sentiero poco ripido che taglia il costone meridionale del Sass Ciampàc, ben tracciato e abbondantemente segnalato su tutto il percorso
.

www.paretiverticali.it