PRIMA TORRE DEL SELLA 2533 m.

“SPIGOLO SUD”

www.paretiverticali.it

PREFAZIONE:
ITINERARIO APERTO DA STEGER-HOLZNER NEL 1928. E’ LA VIA PIU’ FREQUENTATA DI 120 m. CIRCA DIFFICOLTA’ IV°+ E UN PASSAGGIO DI V°. ROCCIA MOLTO SOLIDA MA LEVIGATA E LUCIDA PER LE NUMEROSE RIPETIZIONI.
LE TORRI DEL SELLA, E PARTICORLAMENTELA PRIMA, COSTITUISCONO, PER LA COMODITA’ E LA PRESENZA DI BREVI INTINERARI, UNA BELLA PALESTRA DI ROCCIA.
LE SALITE SONO DUNDUE IDEALI PER RIEMPIRE LE GIORNATE DI TEMPO INCERTO.

DAL LIBRO: “TRA IL SILENZIO DELLE PARETI”.
<<… IL VEDERE, MARIO, CON I SUOI 76 ANNI, SCALARE CON SICUREZZA E SINCRONIA, MI RENDEVA ORGOGLIOSO E FELICE DI AVERGLI DATO LA POSSIBILITA’, ANCORA UNA VOLTA, DI ARRAMPICARE , CON ME E LA RENATA, TRA LE SUE DOLOMITI.
NON C’E’ MAI STATO UN CENNO D’ INSICUREZZA E OGNI VOLTA CON IL SUO SORRISO MI RINGRAZIAVA PER IL REGALO CHE GLI AVEVO FATTO PER L’ARRAMPICARE ANCORA TRA LE PERETI DELLE NOSTRE MONTAGNE…>>
Giuseppe Frison

ACCESSO:
SI ARRIVA ALLA BASE DELLO SPIGOLO VERO E PROPRIO, SIA SALENDO DA SUD PER UN FACILE CANALE, CHE EVITANDO IL CLASSICO GENDARME “LA LOCOMOTIVA” A NORD. CIRCA 20m. DAL PASSO.

DESCRIZIONE:
SALIRE SU ROCCE FACILI (II°), TENENDOSI SULLA DESTRA E ANDARE AD IMBOCCARE UN CANALE-CAMINO CHE, VERSO LA FINE, DIVIENE VERTICALE (IV°).
SI ESCE SU UNA CENCIA E SI VA A SOSTARE A DESTRA. SOSTA CON CHIODI.
SI SALE LO SPIGOLO A DESTRA, (PASS. V°-), PER UNA FESSURA VERTICALE DI 30METRI, CON ROCCIA LISCIATA, MA PROVVISTA DI BUONI APPIGLI; USCIRE SU ROCCE PIU’ FACILI E RAGGIUNGERE SOSTA CON ANELLI CEMENTATI.
INNALZARSI DI POCO E GIRARE LO SPIGOLO DI DESTRA (IV°); TRAVERSARE DUE METRI E PASSARE IN FESSURA.
SI SALE LA FESSURA RESA SCIVOLOSA E LUCIDA DALLE NUMEROSE RIPETIZIONI (IV°+) E SI ARRIVA AD UNA LPACCHETTA GRIGIA(PASSAGGIO CHIAVE, V°), PER VINCERLA, CON DELICATEZZA E ATTENZIONE, VERSO DESTRA. SI CONTINUA PER LA FESSURA SINO A POCHI METRI DALLA VETTA. SPUNTONE DI ASSICURAZIONE.

DISCESA:
DALLA VETTA SCENDERE PER UN SENTIERINO VERSO EST, PASSANDO PRESSO UNA GRANDE GROTTA. PROSEGUIRE SINO ALL’INCONTRO CON IL SENTIERO CHE ARRIVA DALLA “CENGIA DEL CAMOSCI”. CALARSI POI PER FACILI SALTINI, ARRAMPICANDO SINO ALLE GHIAIE.
ANDARE VERSO DESTRA LUNGO UN SENTIERO PER IL PASSO SELLA (45m’. PASSI DI II°).

LINKS: www.dolomiti.org - www.dolomitibus.it - www.sat.tn.it

www.paretiverticali.it