TOFANA DI ROZES 3225 metri

" LA CICLOPICA PARETE SUD "

www.paretiverticali.it

PREFAZIONE:
Ogni volta che scendo dal Passo Falzarego, per la strada delle Dolomiti, a Cortina o sono alla base delle pareti, alle Cinque Torri, (immagine migliore che si ha della parete Sud della Tofana di Rozes), mi ricorda il lontano 1978 che per varie vicissitudini e contrattempi, dopo aver salito la via Dimai, ho dovuto bivaccare, da solo, in cima vestito solamente con dei calzoni corti e maglietta con maniche corte. Al mattino mi sono risvegliato che nevicava e con la forza della disperazione sono giunto da solo al rif. Giussani. Da quel giorno, dentro di me, iniziava la decisione di arrampicare, in libera, da solo.
La Tofana di Rozes è un colosso dolomitico con la sua parete rossa a sud ed è per l'alpinista un'immagine avvincente e affascinante. Lo sfarzo dei suoi colori, la sua ostentante bellezza ha portato il mondo alpinistico a tracciare numerose vie d'imparagonabile, bellezza, logica e difficoltà. Così con le numerose vie aperte dagli "Scoiattoli di Cortina", lungo i Pilastri e i loro Spigoli.
La parete si presenta anche ai neofiti, ampia, solare, ed articolata somiglia ad una cattedrale gotica, concepita da una struttura centrale, la quale, è sorretta da vari contrafforti.
Le arrampicate si rilevano di gran soddisfazione e di sogno perché guardando in su, per stabilire dove sale la via, si vede solo il cielo.
Ben sedici vie si svolgono per diedri, spigoli e aperta parete, distribuiti sull'ampia parete Sud, che misura oltre 800 m. di larghezza alla base.
Tracciati militari e gallerie, opportunamente ricostruite per non fare dimenticare i morti della guerra '15-'18 e la sua atrocita'; danno la possibilita' di percorrere delle interessanti vie ferrate.

Giuseppe Frison.

ACCESSO:
Dalla strada delle Dolomiti, su per una strada inizialmente asfaltata, in auto direttamente al Rif. Dibona (2000 m°)
Dal Rif. Dibona all'attacco di quasi tutte le vie, per tracce di sentiero circa: 45 m.- 1h.


DISCESA:
Per comode genge segnate da ometti scendendo per ghiae e solidi gradini si arriva ad alcune segnalazioni zigzagando tra massi al Rif.Giussani.


LINKS: www.dolomitibus.it. www.dolomiti.org/ita/Cortina


www.paretiverticali.it

Rientro pagina Dolomiti "Vie Ferrate":

Rientro pagina "Arrampicate Classiche":