CIMA BOIS 2559 m.
La parete Sud  del Col de Bois  1 gennaio 2005

" VIA ADA "

www.paretiverticali.it

PREFAZIONE:
LA VIA È STATA APERTA DA: M. BIANCHI E D. MENARDI IL 24 LUGLIO 1944.
GRAZIE AD UN’ESPOSIZIONE FAVOREVOLE, CONSENTE DI ARRAMPICARE AD INIZIO ESTATE E IN AUTUNNO.
L’ATTACCO SI TROVA AL CENTRO DELLA PARETE SUD, "BOLLO ROSSO” BEN VISIBILE DELLA STRADA E SI SVILUPPA CON ANDAMENTO OBLIQUO VERSO SINISTRA FINO AI PASCOLI SOMMITALI.
I TRATTI PIÙ DIFFICILI SONO EVITABILI AGGIRANDOLI QUASI SEMPRE SULLA DESTRA PER CANALINI GHIAIOSI O COLATOI.
LA RELAZIONE DELLA VIA È TRATTA DALLE VARIE RIPETIZIONI DEL RELATORE (DUE VOLTE IN ARRAMPICATA LIBERA E QUATTRO IN CORDATA) E PRENDENDO SPUNTO, DAL GIUDIZIO DI ALTRE CORDATE CHE HANNO SALITO LO STESSO ITINERARIO. PER LE MOLTE RIPEZIONI, E’ UNA "CLASSICA" DA NON SOTTOVALUTARE, SIA PER LA LUNGHEZZA DELLA VIA, SIA PER LE DIFFICOLTA’ (MASCHERATE DA VARI LIBRI/GUIDE). (LA VARIANTE DEI BELLUNESI, È SEGNATA CON BOLLI DI COLORE VERDE). ITINERARIO BEN ATTREZZATO, I PUNTI DI SOSTA, SONO TUTTI PROTETTI, CON CHIODI CEMENTATI.
DISLIVELLO: 350 METRI. SVILUPPO: 500 METRI. DIFFICOLTÀ: III°+,IV°+, V°, V°+, Ao.

ACCESSO:
DEI TRE SENTIERI CHE SI DIPARTONO DALLA CASA CANTONIERA, PRENDERE QUELLO CENTRALE CHE SI INOLTRA NEL BOSCO (SEGNI GIALLI), ED ESCE SU UNA VECCHIA MULATTIERA MILITARE. SI SALE LA CARRARECCIA MILITARE, SUPERANDO DUE TORNANTI. IN PROSSIMITÀ DI UNA CURVA, A DESTRA, SI PRENDE SENTIERO CHE RIPIDAMENTE PORTA ALLA BASE DELLA PARETE E PER QUESTO ALL'ATTACCO IN CORRISPONDENZA DI UNA RAMPA OBLIQUA VERSO DESTRA (25m'.).

DESCRIZIONE:
1°) LA VIA ORIGINALE, SEGUE UNA RAMPA PIEGANDO DA ULTIMO A SINISTRA PER SOSTARE SOTTO GIALLI STRAPIOMBI (40m., II°). CI SI SPOSTA, DALL'ATTACCO ORIGINALE, 10m. A SINISTRA, E SI SALE PER UNA LUNGHEZZA DI CORDA IN APERTA PARETE (PROTEZIONE CON ANELLI CEMENTATI; V°-, 40m.).
2°) SI CONTINUA A SALIRE DIRITTI, CON PIÙ FACILE ARRAMPICATA, OBLIQUANDO LEGGERMENTE A SINISTRA, PER GIUNGERE ALLA BASE DI UNA FESSURA VERTICALE IN PROSSIMITÀ DI UNO SPIGOLO (50m., IV°-, III°, II°).
3°) SI SALE PER LA FESSURA USCENDO SU UNA STRETTA GENGIA ORIZZONTALE (25m., IV°).
4°) SI SUPERA DIRETTAMENTE, IL DIEDRO ESPOSTO ED AEREO (IV°+). SI PROSEGUE DIRETTAMENTE, PER LA PLACCA NERA CON APPIGLI ROVESCI, FINO ALLA SOSTA IN PROSSIMITÀ DELLO SPIGOLO (45m., IV°+, IV°, III°+).
5°) PROSEGUIRE APPENA A DESTRA DELLO SPIGOLO FINO AD UN PULPITO (40m., III°+, IV°).
6° ) 7°) TRAVERSARE ORIZZONTALMENTE A SINISTRA PER CIRCA 30m., SUPERARE UNA BREVE FESSURA STRAPIOMBANTE (IV°+) E RIMONTARE FINO AL SUO TERMINE UNA BANCA DETRITICA (45m.).
8°) SUPERARE UNA PARETINA SULLA DESTRA (IV°). SPOSTARSI 10 METRI HA SINISTRA, SU CENGIA DETRITICA, PER ARRIVARE ALL'ATTACCO DI UN MURO VERTICALE.
9°) SI SUPERA IL MURO VERTICALE (7m.,V°), GIUNGENDO AD UNO STRETTO TERRAZZO. TRAVERSARE ORIZZONTALMENTE A SINISTRA (ESPOSTO) PER IMBOCCARE UN CORTO CAMINETTO TERROSO DA CUI CI ESCE POI IN PARETE ANCORA SINISTRA PER CENGIA (45m.V°, V°-, IV°+).
10°) SI SALE PER GRADONI AD UNA PLACCA CON FESSURA E POI LE ROCCE ARTICOLATE AD UN MURETTO STRAPIOMBANTE CON PIOLO DI FERRO (50m., UN PASSO DI V°-, IV°+, IV°).
11°) SI ATTACCA DIRETTAMENTE IL MURETTO (VI° PER LE PERSONE DI ALTA STATURA o Ao PER ALPININISTI DI BASSA STATURA, TRATTO RESO DIFFICILE PER L'UNTO E L'USURA DEGLI APPOGGI). SI PROSEGUE POI SU PLACCA NERA INCLINATA; SOSTA SOTTO IL RISALTO FINALE SU COMODO TERRAZZINO (40m.).
12°) PROSEGUIRE VERSO SINISTRA, RISALIRE UNA FESSURA STRAPIOMBANTE. OBLIQUARE ANCORA SINISTRA, PER SUPERARE IL PUNTO PIÙ ABBORDABILE DELL'INCOMBENTE FASCIA STRAPIOMBANTI E CHE SUPERATALA PORTA SU TERRAZZO ERBOSO (45m., IV°+, IV°).
13°) SI SALE PER IL SINISTRO DI DUE CAMINETTI APPAIATI (IV°-) USCENDO IN BREVE SULL'AMPIO PIANORO ERBOSO SOMMITALE (2Om., IV°).

DISCESA:
DALLA SOMMITA’, SCENDERE LUNGO UN SENTIERO DI GUERRA, CON COMODA PASSEGGIATA, VERSO DESTRA RAGGIUNGENDO LA FORCELLA DI COL DEI BOS NEI PRESSI DEL CASTELLETTO; DA QUI, SI PROSEGUE LUNGO UNA STRADA STERRATA, SI SUPERA UNA GALLARIA E SI RAGGIUNGE IL BIVIO DOVE SI INCONTRA IL SENTIERO CHE PORTA ALLA CASSA CANTONIERA.
OPPURE: SEGUENDO IL TERRAZZO SOMMITALE VERSO SINISTRA CI SI PORTA ALLA FORCELLA FALZAREGO DONDE, E RIPIDO SENTIERO, ALLA CARRARECCIA MILITARE E QUINDI ALLA CASA CANTONIERA (ORE: 0, 45-1).

LINKS: www.enrosadira.it - www.cortina.it - www.grandeguerra.com - www.planetmountain.com - www.dolomiti.org

www.paretiverticali.it

 

Sito ufficiale gruppo Scoiattoli di Cortina.