TORRE D’AMBIEZ 2840 m.

“UN PINNACOLO DA SCALARE, PER LA DIVERTENTE VIA ARMANI”

www.paretiverticali.it

INTRODUZIONE:
MATTEO ARMANI ED ETTORE GASPERINI - MEDAI, 11 LUGLIO 1938.
ARRAMPICATA ELEGANTISSIMA, MOLTO ESPOSTA E DIVERTENTE, CHE SI SVOLGE PER QUELLA FESSURA E QUEL SOTTILE DIEDRO CHE INCIDONO VERTICALMENTE LA GIALLA PARETE “EST” DELLA TORRE.
ALTEZZA 200 m; DIFFICOLTA’ : 4°+.

ACCESSO:
DAL RIFUGIO AGOSTINI PER IL SENTIERO CHE PORTA ALLA VEDRETTE D’ AMBIEZ, SI SALE IN VENTI MINUTI ALLA BASE DELLA PARETE, UN PO’ A SINISTRA DELLA FESSURA ANZIDETTA.

SALITA:
SI TRAVERSA A DESTRA NELLA FESSURA, CHE SI SEGUE FINO AD UN DISCRETO PUNTO DI SOSTA( 35 m, IV°+, POI IV°-).
SI SEGUE IL DIEDRO OBLIQUO A DESTRA CHE PORTA IN UNA ZONA FACILE E AD UNA CENGIA
( 20 m ; OPPURE SI SUPERA UNA PARETINA GRIGIASTRA, V°, PER PORTARSI NELLA SUDDETTA ZONA FACILE).
UN PO’ A DESTRA SI PRENDE UN DIEDRO VERTICALE (20 m, IV°).
DA UNA TERRAZZA SI SALE NEL DIEDRO PER 45 m (IV°, IV°+,2 CH.) A UNA COMODA CENGIA DETRITICA (A QUESTO PUNTO SI PUO’ GIUNGERE ANCHE ALL’ ATTACCO DELLA VIA NORMALE, TRAVERSANDO A DESTRA SULLA CENGIA STESSA).
SI CONTINUA LA SALITA NEL DIEDRO PER 3 LUNGHEZZE ( 100 m, IV°, IV°+).
SI SALE POI PER ROCCETTE IN CRESTA (II°) E ARRAMPICANDOSI VERSO SINISTRA SULLE PARETINE DEL VERSANTE OVEST (III°) SI RAGGIUNGE LA VETTA ( ORE 2:30 -3).

DISCESA:
DALLA CIMA DELLA TORRE SI SCENDE PER QUALCHE METRO NELL’INTAGLIO TRA LA TORRE E IL QUARTO DENTE.
SI SALE SU QUESTO (O LO SI AGGIRA SCENDENDO A PRENDERE UNA CENGIA SUL VERSANTE EST, CHE PORTA ALL’INTAGLIO), SI AGGIRA A DESTRA LA CIMA SOMMITALE; SI SUPERA IN SPACCATA L’INTAGLIO SUCCESSIVO E, PER UN CAMINETTO (III°+), SI SALE IN VETTA AL TERZO DENTE. SI SCENDE PER UN RIPIDO CAMINETTO SUL LATO OVEST (III°-), SI GIRA PER CENGIA VERSO IL PROSSIMO INTAGLIO DELLA CRESTA.
SI AGGIRA SUL LATO OVEST ANCHE DEL SECONDO DENTE E SI ESCE ALL’INTAGLIO SUCCESSIVO.
DI QUI, SCENDENDO BREVEMENTE SUL CANALE DEL LATO OVEST E RIMONTANDO IN DIREZIONE DI UN MINUSCOLO COLLETTO, SI RIESCE ALLA BASE DEL PRIMO DENTE.
SI RAGGIUNGE FACILMENTE L’INTAGLIO, DI CRESTA, TRAI DENTI E LA CIMA D’AMBIEZ E DI QUI, PER FACILE CANALE DEL LATO EST E PER CENGIONE DETRITICO, CHE TAGLIA ALLA BASE DELLA PARETE SUD-EST DELLA CIMA D’AMBIEZ, SI SCENDE ALLA VEDRETTA D’AMBIEZ A AL RIFUGIO AGOSTINI (CIRCA: ORE 1,30).

LINKS: www.sat.tn.it - www.rendena.net - www.dolomitibrenta.it - www.parcoadamellobrenta.it

www.paretiverticali.it