Marmolada - Via dell'Ideale

PREMESSA:
Prima salita realizzata da; Armando Aste e Franco Solina il 24/25/26/27/28/29 agosto 1964.
2a salita: R. Messner, S. Mayerl, Heini Holzer e H. Messner 16 e 17 Luglio 1967
1a invernale: J. Kukuczka e soci 17-23 Marzo 1973
1a in giornata: Heinz Mariacher e Luisa Iovane 26 Agosto 1978
1a solitaria: L. Massarotto Ottobre 1980
1a free solo: Maurizio Giordani 5 Agosto 1985

Curiosità:
I primi salitori hanno impiegato complessivamente 54 ore di arrampicata effettiva ed hanno usato 154 chiodi normali, 5 cunei di legno e 14 chiodi a pressione.
Molte cordate sono rimaste intrappolate a pochi metri dalla cima per l'impossibilità di percorrere l'ultimo tratto a causa di ghiaccio o neve. Anche per questo, oggi, sono state scoperte varianti più facili e sicure della via originale; ottime alternative, all'ormai, abbandonato camino ghiacciato.

2012: Gli spit attuali a pressione sono: 1 sulla placca di VI+, 3 sulla placca di VII+; + 2 alla sosta alla fine del tiro. Aste... ne aveva piantati 14 sulla via che conta 1400 m. di sviluppo!!! Nella via si trovano circa una cinquantina di chiodi (Aste ne aveva lasciati 6 + 1 cuneo!!!) oltre a quelle delle soste. Da far presente, la segnalazione di ripetitori, che i chiodi non sono posizionati dove servirebbe. L'itinerario originale, molto probabilmente, non è stato mai stato eseguito. la vastità della parete, permette, diverse soluzioni che lasciano la possibilità, in linea di massima, alla fantasia di ognuno.

Accesso:
Circa 1 ora 30 m'. dal rif. Falier per i sentieri 69 - 70 o direttamente da Malga Ombretta in poco più di 1 ora (faticoso)

Dislivello di salita 900 mt. Sviluppo: 1400 mt. Difficoltà: 7°- Oppure: ( 6°- A2 ).

La parete d'argento come chiamo Aste, viene salita sulla sinistra della cascata, seguendo le naturali possibilità offerte dalla roccia. L'attacco coincide con il limite sinistro di un pilastrone appoggiato, poi la salita si sviluppa per diedri, canalini e fessure non molto evidenti, che quasi si perdono, immersi in uno sconfinato mare di placche. E' un mondo levigato che però accetta l'arrampicata

Descrizione:
1°) 2°) Si sale per 15 mt. a dx verso un terrazzino 3° 15 mt.
3°) 4°) Ora si prosegue salendo per 75 mt. Prima affrontando un nero diedro strapiombante 6°-. Poi si segue una fessura (5°+, Ao) per arrivare a metà di un pilasrto appoggiato 5°+.
5°) Si prosegue per il pilastro appoggiato. (5°+) Si supera una placca (5°, 3°) per arrivare alla grande cengia 45 mt.
6°) 7°) Si sale diritti per 10 mt. (3°). Spostarsi a sx, fino a raggiungere la base di un pilastrino; si sale la fessura-camino del pilastrino, fino a superare direttamente una placca di 4°+.
8°) 9°) 10°) Salire da sx a dx la lunga rampa obliqua, fino a superare sulla sx una profonda nicchia e arrivare al traverso di una placca. (4°+, 5°-, 5°+.
11°) Si attraversa con notevoli difficoltà il traverso (15mt., 5°.
12°) 13°) Salire per placche, con l'aiuto di leggere fessure ed evitando, grazie a queste, i vari strapiombi (ora lasciandoli sulla dx, ora sulla sx) 95 mt., 4°+, 5°+.
14°) Si attraversa a dx per circa 20mt. con facile arrampicata (2°.
15°) salire direttamenta la grigia placca verticale 40 mt., 5°-, 6°.
16) Proseguire per un breve tett; si traversa a sinistra, per arrivare alla base di un nuovo diedro 40 mt., 5°, 2°.
17°) Si affronta con decisione il diedro (5°+). Si supera con acrobazia la placca (2 ch. ad espansione). Sosta 55 mt., 5°+, 6°+, 7°.
18°) 19°) Per mezzo di una fessura alla sx di una nicchia strapiombante, (6°) si attraversa sotto uno strapiombo e sotto la cascata per circa 10 mt. (4°-). e si raggiunge una placca a dx della cascata 4°.
20°) Per diedro si perviene ad una grossa nicchia 30 mt., 5°+.
21°) Attraversare adx su placca nera 30 mt., 5°.
22°) 23°) 23°) 24°) Si inizia a scalare sotto una cascata d'acqua. Si evitano gli strapiombi (6°, 6°+) sulla sx ; Si seguono delle fessure sotto un grande tetto (5°-, 4°+) e quando si è sotto a questo, ci si sposta a dx per arrivare su rocce più inclinate a placche 105 mt., 6°+,6°-, 5°-, 4°+.
25°) 26°) 27°) 28°) Con minori difficoltà, con arrampicata più piacevole e all'asciutto, si sale direttamente per placche circa 200 mt. ( 3°+, 4° , 5°-).
29°) 30°) 31°) Si sale per 110 mt. un colatoio con masso incastrato ( 5°-, 4°, 4°-). Con una decina di mt. si spunta sulla calotta ghiacciata, vicino all'arrivo della stazione della Funivia di Punta Rocca 3265 mt.

Altra relazione:

Tiro 1, III: superare il breve zoccolo gradinato e sostare alla base di un diedrino.

Tiro 2, V+: salire il diedrino, poi a destra per placca fino alla base di una fessura nera strapiombante.

Tiro 3, VI, poi IV: salire la fessura friabile e proseguire poi fino ad un buon punto di sosta.

Tiro 4, VI: continuare diritti fino ad un terrazzino, traversare a sinistra in placca e poi diritti per placca compatta.

Tiro 5, III+, 1 pass. V+: seguire una rampa obliqua a sinistra.

Tiro 6, V+: diritti per placca verticale evitando un tettino sulla destra poi ancora diritti fino alla prima grande cengia.

Tiro 7, IV+: salire un diedrino per qualche metro poi obliquare verso destra fino ad una sosta chiodata.

Tiro 8, IV+: diritti per placca poi a destra si supera un breve camino fino ad una comoda sosta.

Tiro 9, IV+, 1 pass. V+: si sale verso destra una placca per poi tornare a sinistra sulla verticale della precedente sosta.

Tiro 10, V: superare un muretto verticale poi puntare alla base di una fessura camino.

Tiro 11, IV/V: salire lungo la fessura camino fino ad una sosta chiodata.

Tiro 12, IV+: continuare lungo la fessura poi diritti in placca fino ad una scomoda sosta.

Tiro13, V/V+: traversare verso sinistra una esposta placca fino ad una fessurina che si segue sino ad una sosta alla base di un diedrino grigio.

Tiro 14, V: seguire il diedrino poi diritti in placca fino ad una scomoda sosta.

Tiro 15, VI-: traversare a sinistra fino ad un chiodo, poi diritti qualche metro fin quando non è possibile traversare orizzontalmente a sinistra sino ad un diedrino che si risale fino ad un terrazzino.

Tiro 16, IV+: per brevi risalti verso sinistra sino una comoda cengia (clessidra).

Tiro 17, VI+: salire una bella placca grigia con un chiodo a pressione.

Tiro 18, V+: a destra un primo breve diedrino, poi un secondo netto diedro fessura fino il suo termine.

Lunghezza 19: per facili rampe a destra fino alla base di un pilastrino appoggiato ad Tiro 20, V+, VI, un tratto di VII obbligato: risalire il diedro fessura formato dal pilastrino poi superare con arrampicata delicata la ripida placca con chiodi a pressione; puntare infine ad una nicchia sulla destra.

Tiro 21, VI+: diritti per parete strapiombante fino ad una cengetta che si percorre verso destra, sosta chiodata.

Tiro 22, IV: traversare ora la cascata, poi per placche di roccia delicata a destra fino ad una sosta alla base di un diedro.

Tiro 23, V+: diritti nel diedro verticale, abbandonarlo dopo qualche metro e seguire quello più a sinistra fino ad una evidente nicchia gialla. Da qui l'originale continua a sinistra.

Tiro 24, II,III, roccia cattiva: traversare orizzontalmente fino alla base di un saltino verticale che da accesso ad una larga rampa ascendente a destra.

Tiri 25-26-27, III, IV, roccia friabile: superare il saltino (V-) poi seguire la rampa fino alla base di un marcato camino sulla sinistra che si inizia a risalire.

Tiro 28, IV+: salire ancora lungo il camino.

Tiro 29, V+: ancora nel camino poi a destra ad una fesura gialla friabile che si supera con arrampicata faticosa. L'originale continuava lungo il camino superando una strozzatura.

Tiro 30, V+, A0, faticoso: diritti lungo il pilastro rientrando infine nel camino a sinistra.

Tiro 31, IV, V+: ancora lungo il camino fino ad uscire su rocce più abbattute.

Tiri 32-33, II, roccia friabile: con due facili tiri, o 70 mt. in conserva lunga uscire sulla cresta di vetta.

 

 

 

DISCESA:
DALLA CALOTTA IN POCHI MINUTI ALL’ARRIVO DELLA STAZIONE DELLA FUNIVIA.
ULTIMA CORSA ALL ORE 16,20
.

LINKS: www.marmolada.com - www.sat.tn.it - www.dolomiti.it - www.climbaa.it - www.grandeguerra.com

Inviate delle foto o un rapporto più dettagliato, con il Vostro aiuto posso rendere la relazione, più esatta e utile. Grazie
Suggerimenti; scrivi a: paretiverticali@msn.com TOP

www.paretiverticali.it